Coltivare il peperoncino

Quando seminare i peperoncini

Questo articolo è scritto per chi ha la fortuna di poter partire da seme e si chiede quando seminare i peperoncini piccanti.

Piantare il seme direttamente in terra era la pratica che vedevo da ragazzino fare al sud Italia dai miei parenti. Non mi rendevo ancora conto della fortuna di poter seminare il peperoncino con un clima mite già a Marzo senza dovermi arrangiare in casa in altro modo.

Per chi vie in zone più fredde è possibile seminare i peperoncini all’interno di un’appartamento facilmente con il metodo scottex.
EVITATE di Seminare all’esterno se vivete al nord Italia o in zone dove le minime scendono sotto i 12-15 gradi, non germinerà niente, butterete i semi ammuffiti.

Queste 2 pratiche di semina del peperoncino, in terra o in casa, aiutano ad arrivare nelle settimane dell’inizio della fioritura verso giugno-luglio già con una pianta sufficientemente sviluppata, sia a livello di rami che di apparato radicale.

Seminare i peperoncini:

peperoncino cubetti per germinazione
semi peperoncino in cubetti per germinazione

Quando seminare i peperoncini:

Il momento ideale per seminare i peperoncini è nel secondo quarto di Luna crescente. In questo periodo la luna dal primo quarto diventa piena. In questa fase lunare si seminano gli ortaggi di cui si mangiano i semi e i frutti come i PEPERONCINI, pomodori, zucchine, melanzane, ecc. (Eccovi un’immagine molto chiara per capire le fasi lunari).

Trovate il calendario lunare 2020 a questo Link

Come seminare i peperoncini:

  • NON utilizzare concime in questa fase.
  • Usare almeno all’inizio una terra da semina, molto soffice ed areata. Questo permette al seme di radicare prima e meglio. Questo aspetto fa veramente la differenza in questa fase molto delicata.
  • Interrare i semi di peperoncino circa 1-1.5cm.
  • Il punto sul come bagnare il peperoncino è molto delicato, fate attenzione.
  • Inumidire con uno spruzzino la terra in superficie se avete seminato direttamente in orto.
  • Bagnate riempiendo il sottovaso se siete in vaso. (consiglio a tutti di far crescere almeno qualche settimana in vaso prima di interrare le piante).
  • Mantenere umida la terra senza creare però ristagni che farebbero marcire il seme.
  • Utilizzate una mini serra riscaldata per tenere l’umidità della terra attorno al 65-70%.
  • A seconda delle condizioni climatiche i semi impiegheranno dalle 2 alle 3 settimane per germinare e mostrarsi con la prima coppia di foglie.
  • Iniziate a concimare leggermente dopo il primo mese, da quando vedrete le prime foglioline, già abbastanza formate, iniziare ad ingiallire.

Informazioni aggiuntive sulla semina:

Trovate molte altre informazioni per coltivare i peperoncini nella nostra sezione di “coltivare il peperoncino

leggi di più sui peperoncini su wikipedia


Articoli Simili

17 Commenti

  1. Ho due peperoncini in casa dal 2018 e stanno bene con i consigli che leggo. Grazie. Li ho svernati davanti a due finestre poste a est e sud in una casa nuova e coibentata. temperatura 20 gradi. Spero di essere stato bravo.

  2. Salve vorrei un’informazione ho dei semini di tutti i peperoncini piccanti… E li voglio piantare… Quanti semi bisogna mettere in una versilia+s. Cm 40
    Terracotta
    Grazie in anticipo

    1. Buonasera,
      Ho un dubbio per il quale non riesco a trovare un riscontro da nessuna parte: ho da un po’ in casa una confezione di peperoncino frantumato presa al supermercato (marchio Conad se può essere utile) da cui oggi ho estratto 3 semini per provare a seminarli, non so però se questi semi siano utilizzabili per la semina o se, come temo, magari siano stati essiccati industrialmente ad una temperatura che li ha resi inutilizzabili al mio scopo.
      Chiedo cortesemente vostro parere in merito
      Ringrazio in anticipo
      Federico

  3. Salve, posto delle foto per rendere meglio ciò che ho fatto e dove sono arrivato, vorrei sapere se è giusto e dei consigli per il proseguo

    496F47A7-8647-4895-9167-1DCDB6A09C56

    496F47A7-8647-4895-9167-1DCDB6A09C56

    1. Ciao,
      la semina andrebbe fatta un po prima per arrivare già ad Aprile con piantine grandi ma comunque sembrano in buona forma. evita che la terra resti troppo inzuppata d’acqua ed esponile al sole. occhio al freddo serale, non dovrebbero scendere mai sotto i 20 gradi almeno per non rallentare lo sviluppo.

      1. Salve, a distanza di un mese le mie piantine sono diventate così. Vorrei sapere quando potrò mettere a dimora nel giardino? Grazie

        01EC823A-2D5D-4B35-BD7E-FFA717AEF34C

  4. Buonasera,
    Verso fine 2021 ho seminato qualche seme di Cayenna e Corno di capra, a circa mezzo cm di profondità in semenzaio – ho utilizzato un paniere delle uova con una trentina di scomparti e in ogni scomparto ho messo 5 semini.
    Siccome non è ancora spuntato nessun germoglio, mi chiedo se le condizioni di temperatura ed esposizione dei semi siano corrette o stiano rallentando o compromettendo la germinazione: il semenzaio è per terra, tenuto sempre umido, lontano da fonti di calore, davanti ad una porta-finestra insieme ad alcune piante (è il punto più luminoso della casa, ma forse non una buona idea per la fase di germinazione dei peperoncini), la temperatura della stanza è sempre di circa 20 gradi (forse un po’ bassa?) e la mattina presto l’area è illuminata da luce artificiale dal mattino presto per qualche ora, finché non arriva quella naturale.
    Che ne pensate? Sto sbagliando qualcosa? Magari è bene tenere il semenzaio in una zona più buia e/o più calda?
    Grazie mille, anche per i contenuti che pubblicate!
    Federico

  5. Buongiorno, vorrei avere qualche delucidazione se possibile…
    È il secondo anno che tento la coltivazione di Carolina, Trinidad, Habanero etc…
    La coltivazione avviene totalmente indoor.
    Il problema è questo: le piante crescono a vista d’occhio e molto bene, nel senso che fino ai 40/50 cm di altezza ci arrivano davvero in fretta e le foglie sono belle verdi e grandi quanto la mia mano…dopodiché basta, la crescita pare fermarsi completamente fino alla sofferenza palese delle piante con foglie e rami appassiti spesso addirittura sdraiati e conseguente morte.
    I parametri di temperatura ed umidità sono i classici noti, terra da semina e perlite fino a circa una decina di cm di altezza dopodiché trapianto in terriccio universale.
    L’anno scorso ho dovuto addirittura togliere la ventilazione (sbagliatissimo), ho dovuto sorreggere le piante con dei bastoncini di legno e fascette (larghe), perché nonostante le foglie giganti e le piante che sembravano crescere una meraviglia, il ramo principale sembrava sempre molto debole…
    So che potrebbe non essere abbastanza per una diagnosi, anzi sicuramente è cosi, ma secondo voi sarebbe possibile restringere un po il cerchio su quali potrebbero essere le cause?
    Ringrazio comunque anticipatamente chiunque voglia e possa dare un parere costruttivo…
    Buona giornata a tutti!
    Tony

    1. Ciao,
      così su 2 piedi ipotizzo che la sorgente luminosa non sia sufficiente già quando le piante sono ad uno stadio di vegetazione internedio. Per il peperoncino servono luci belle grosse se devi farci tutto il ciclo in indoor.

  6. Buongiorno,
    ho seminato due settimane fa semi di pomodoro. Non mi sono ancora spuntate le piantine. Bagno tutti i giorni con uno spruzzino e ho una temperatura di 16 gradi.
    Forse è troppo freddo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

The maximum upload file size: 1 MB. You can upload: image. Drop file here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button