Coltivare il peperoncino

Come potare il peperoncino piccante

Potare il Peperoncino serve ad aumentarne la produzione, a svernarlo in inverno ed a mantenere pulita la pianta con meno rischi di infestazioni. Questo articolo vale anche per chi vuole capire come potare il peperoncino piccante in vaso.

Per potatura si intendono tutte le pratiche fatte con “forbici” con lo scopo di modificare la naturale crescita vegetativa e di produzione di frutti di una pianta.
Il peperoncino piccante ha bisogno di diversi tipi di potatura, appunto per aumentare la produzione/fruttificazione , essere messo a svernare in inverno (articolo che consiglio di leggere) e tenerlo pulito, bello da vedere e meno esposto ad infestazioni di afidi ed insetti amanti delle parti morte della pianta.


Come potare il peperoncino piccante:

 

  • Potatura per aumentare la produzione

    Si effettua in primavera ed ha la funzione di eliminare le parti inutili presenti sotto il primo nodo ad Y e le “punte” dei 4-5 rami principali della pianta. Non disperate pensando che eliminando le parte finale dei rami la pianta soffra, datele una settimana e vedrete con i vostri occhi nuovi getti (Nelle 2 immagini sotto guarda la foto dei nuovi getti delle mie dopo una settimana dalla potatura). Questa pratica è molto consigliata per le varietà di habanero e tutti i peperoncini della famiglia chinense.

Come potare il peperoncino piccante
Potatura Peperoncino. Riconoscere Y della pianta
potatura peperoncino nuovi getti
Potatura Peperoncino nuovi getti
potatura peperoncino nuovi getti
potatura peperoncino nuovi getti

 

  • Potatura di pulizia

    Questa fase è molto importante, ed ha come primo scopo quello di pulire la pianta da rami secchi o poco sviluppati in zone d’ombra dove il sole non potrebbe mai far maturare i peperoncini. Consiglio di effettuarla dopo lo svernamento invernale verso aprile/maggio, e durante tutto il ciclo vegetativo e di fioritura della pianta. Vi aiuterà  inoltre a risparmiare tanto tempo quando dovrete tagliare per raccogliere i peperoncini. Le 2 immagini sotto sono buoni esempi di potatura fatta bene.

potatura peperoncino pulitura
potatura peperoncino pulitura
potatura peperoncino pulitura
potatura peperoncino pulitura

 

  • Potatura di ripresa

    Questo tipo di potatura si effettua alla ripresa del ciclo vitale/vegetativo della pianta, si eliminano tutti i rami vecchi e poco vitali. Non preoccupatevi, in alcuni casi è consigliato addirittura tagliare tutta la pianta superiore lasciando solo 15-20cm di tronco. La pianta riprenderà subito a “buttare” nuovi mi, avendo appunto un apparato radicale già sviluppato l’anno precedente.

potatura peperoncino ripresa nuovi getti
potatura peperoncino ripresa nuovi getti

Suggerimenti ulteriori per eseguire al meglio le varie potature:

  • Non tagliate mai troppo vicino al fusto, tenete sempre 1-2cm di distanza.
  • Effettuare tagli netti.
  • Usate sempre forbici o attrezzi puliti e per quanto possibile “sterili”. Pulire la lama con un panno ed alcool “rosa” è molte volte sufficiente.
  • I rami dei peperoncini sono cavi. se il ramo tagliato è grosso è consigliabile mettere della colla mastice al fine di impedire infestazioni di insetti o muffe.

Eccovi spiegati i più comuni modi per potare il peperoncino piccante. Come avrete visto non c’è nulla di così difficile ed inattuabile. Con la giusta tempistica avrete sicuramente un ottimo risultato.

Inverno:

Si avvicina o hai appena passato l’inverno? Continua la lettura con l’articolo: come svernare il peperoncino

 

Leggi di più sulla potatura alla pagina di Wikipedia

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close