Coltivare il peperoncino

Come coltivare peperoncini in casa

Come coltivare peperoncini in casa? E’certamente possibile ma è ben diverso dalla “semplice” fase di germinazione. Le conoscenze ed attenzioni necessarie cresceranno pari passo con le piantine.

Le cose da sapere iniziano ad essere un po’ di più e proverò a spiegarvele nel modo più semplice possibile.


L’immagine è a solo scopo indicativo, queste soluzioni “all-inclusive” sono costosissime (anche 300€) e non consentono mai di avere raccolti che ripaghino dell’investimento iniziale (per i curiosi lascio un link amazon) …lasciatele agli altri e continuate a leggere l’articolo!

Iniziamo col dire che il “coltivare peperoncini piccanti in casa” è un termine un pò azzardato. Li stiamo solo crescendo in attesa della giusta dimora all’aperto, sia in vaso che in terra.

 

Come coltivare peperoncini:

Necessario per coltivazione in casa :

  • Vasi da 5-7 Litri con sottovasi.
  • Terra con humus di lombrico (leggi come fare humus fatto in casa).
  • Una lampadina cfl a basso consumo da ~30w (con colore 6400-6500k) Link Amazon.
  • Temperatura circa di 25 gradi.

Una volta che avrete i vostri semi germinati e pronti per essere piantati (immagine sopra) potrete usare le 4 cose che vi ho elencato sopra:


Come coltivare:

  • Mettete la terra in un vaso dopo aver fatto una base di 4-5cm di perlite (sassolini porosi).
  • Prendete i semi germinati e piantateli aiutandovi con uno stuzzicadenti, forate il terreno ed interrateli facendo attenzione a lasciare la piccola fogliolina rivolta verso l’alto e fuori dal terreno.
  • Mettete i vasi in un sottovaso e versateci acqua. La terra si inzupperà al punto giusto senza bisogno che bagniate da sopra. Così facendo eviterete di rompere il delicato germoglio che tanto ci ha fatto sudare durante la germinazione.
  • Posizionare i vasi vicino ad una finestra ben rivolta al sole.
  • Controllatela ogni 4-5gg e se la terra risulta poco umida mettete acqua nel sottovaso.
  • Aspettate un clima esterno con temperature minime non sotto i 10 gradi e potrete mettere all’esterno le vostre sudate piantine di peperoncino.
  • Travasatele in vasi di circa 15litri ed avrete una buona fruttificazione e raccolto.
  • Leggete la guida concimazione peperoncino.
  • Leggete la guida potare peperoncino.
  • Gustatevi i vostri risultati 🙂

 

 

Tecniche avanzate di coltivazione:

In questo capitolo voglio spiegare piccoli trucchetti imparati negli anni e che sommati portano ad una produzione maggiore e migliore.

Tecniche avanzate di coltivazione cocco

Il substrato migliore, la fibra di cocco:

Dimenticatevi la terra se volete veramente spremere al 101% una pianta! Dopo questa frase molti avranno storto il naso, in pochi oggi conoscono la coltivazione in fibra di cocco.

Usata da anni nei vivai e nelle produzioni industriali di piante , da diverso tempo è disponibile anche per noi comuni mortali.

Il costo di un sacco da 50L si aggira sulle 15-20€ , a seconda della concimazione e trattamento. (link amazon)

Rispetto alla terra classica, il cocco permette alle radici di respirare molto di più. Questo si riassume facilmente con una resa aumentata di un 30% se si rispettano e seguono i parametri di coltivazione.

Rispetto alla terra però non ha solo vantaggi. Trattenendo meno acqua si asciuga prima, richiedendo quindi più controllo ed irrigazioni.

Altro aspetto positivo, ma anche causa di molti errori da parte degli inesperti, è il fatto che il cocco se lo si concima troppo causa la morte della pianta quasi all’istante. E se lo si concima poco fa soffrire le piante. NON ha l’effetto tampone della terra. Ovviamente se riuscirete a tenere i valori negli standard avrete un prodotto che non troverete mai in un negozio 😉

 

Tecniche avanzate di coltivazione sarchiatura

La sarchiatura del terreno (smuovere la terra superficiale):

La spiegazione corretta è: Lavorazione superficiale del terreno, intesa ad attivare la respirazione delle radici delle piante, a distruggere le malerbe e ad aumentare la massa di terra attorno alla pianta.

Come spiegato sopra è chiaro il suo significato ed apporto di benessere alle piante di peperoncino.

Con un attrezzo simile, reperibile ovunque ad un costo di circa 10€ (link amazon), è possibile coprire piccoli orti e vasi da balcone anche di grandi dimensioni.

Smuovere 2-3cm di terra facendo attenzione a non rompere radici importanti. (quelle sottili e fragili superficiali si possono anche trascurare se non si esagera)

 

Come coltivare peperonciniGuarda la nostra coltivazione sul balcone per farti una più chiara idea. Immagini e molto altro in un unico articolo: Peperoncino sul balcone

 

Coltivazione su wikipedia

Articoli Simili

4 Commenti

  1. Pingback: Come far germinare con metodo scottex | Peperoncini.top

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close