Coltivare il peperoncino

Concime organico naturale

Come farlo a casa

Il concime organico naturale , o semplicemente humus, è il migliore nutrimento che possiate dare alle vostre piante di peperoncino piccante per farle crescere e fruttificare in piena salute e soprattutto in modo biologico naturale e biodinamico.

E’ frutto della decomposizione degli scarti organici (al 90% è quello che buttate nell’umido di casa).


 

I fattori importanti che ci aiutano a creare il concime organico sono:

  • Un bilanciato mix di scarti ricchi di carbonio (dure-secche) di azoto (verdi-umide-morbide).
  • Umidità del materiale umido che inseriamo nel compostatore, in caso di bisogno acqua piovana o inserita manualmente.
  • Aria che filtra tra il materiale.
  • Batteri o lombrichi della terra.

Tutti questi fattori favoriscono la decomposizione e relativa creazione di humus.

 

Concime organico naturale:

Non è possibile crearlo all’aria aperta (abitazioni isolate a parte) sia per questioni igieniche che di praticità. Una montagna di scarti maleodoranti in giardino penso che a nessuno piaccia. Per questo vendono “fusti da giardino”, detti compostatore, compostiera o composter. Pronti all’uso e solo da montare. Il costo è limitato ed il risultato assicurato.


Concime organico naturale compostatore
Concime organico naturale compostatore compostaggio

 

Quali rifiuti mettere nel compost?

  • Rifiuti ricchi di Azoto: scarti vegetali come erba, foglie verdi e rifiuti di casa che butteremmo nell’umido.
  • Rifiuti ricchi di Carbonio: rami a pezzi piccoli derivanti dalla potatura, foglie secche.
  • Noci, caffè, the, uova (gusci o comunque aperti).
  • Lettiere naturali di conigli (paglia).
  • Carta dei quotidiani (non plastificata)
  • Cartone
  • Tessuti naturali come cotone e lana

Quali rifiuti NON mettere nel compost?

  • Scarti di carne.
  • Scarti di pesce.
  • Ogni tipo di salume.
  • Ogni tipo di formaggio.
  • Le lettiere di cani e gatti.
  • Materiale organico infestato (piante con afidi o altre infestazione).

Quanto attendere per avere del compost?

Se avete fatto tutto come da spiegazione sopra, in 3-4 mesi avrete il vostro primo concime organico naturale da utilizzare per le vostre piante.

Consigli finali:

  • E’ consigliato 3-4 volte all’anno, a distanza di 2-3 mesi o dopo aver immesso molta materiale fresco, di mischiare bene il contenuto del compostatore per accelerare e tenere attivo il processo di compostaggio/decomposizione. Per fare questo basta usare un manico di scopa in legno.
  • Posizionare in zona soleggiata per evitare che il compost ammuffisca e che il processo si allunghi di molto.
  • E’ possibile installare un compostatore anche sul balcone di casa, esistono modelli piccoli da “pochi” litri e con il fondo in plastica. Mi raccomando sempre in posto soleggiato.
  • Aggiungere batteri utili alla decomposizione, facilmente acquistabili su Amazon: Link.

 

Altro su come concimare i peperoncini.

Compost su wikipedia

Articoli Simili

4 Commenti

  1. Posso buttare dentro il compostatore solo erba tagliata da giardino? Circa 1 sacco nero a settimana. Questo per non andate in discarica ogni volta.

    1. Ciao,
      mettere solo erba tagliata da giardino e sconsigliato, rischi di “ingolfare” il sistema e di doverlo svuotare a mano. 1 sacco nero poi è tantissima erba per un compostatore domestico. Ti consiglio di andare in discarica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close