Coltivare il peperoncino

Coltivare Peperoncini sul balcone 2019

Ed anche quest’anno arriva la primavera e l’inizio della coltivazione sul balcone di peperoncini piccanti. Nel 2019 coltiverò varietà piccantissime unite a classici della nostra amata Italia, un mix ricco di capsaicina!

Vista la recente collaborazione con Plagron, questi peperoncini potranno godere di fertilizzanti di prima classe. Se vi siete persi l’articolo vi lascio il link: Plagron.

Se siete arrivati su questo articolo e cercate soluzioni per infestazioni, malattie o problemi per le piante di peperoncino, vi suggerisco 2 articoli molto approfonditi con foto e rimedi:
Malattie del peperoncino
Parassiti del peperoncino

Le varietà di peperoncino scelte per il 2019 sono :

Servono pochi attrezzi per coltivare il peperoncino sul balcone. A fine articolo trovate l’elenco di quelli che uso io, con un occhio attento al portafoglio.
Attrezzi per Giardinaggio

Terrò aggiornato l’articolo per tutto il ciclo di coltivazione e spero di garantire la Domenica come giorno di pubblicazione per i nuovi contenuti (foto e video).
Sperando di poter ispirare ed aiutare molti di voi nella coltivazione del peperoncino piccante, iniziamo con le prime foto e suggerimenti.
In Caso di domande non esitate a scriverle nei commenti.

Coltivare Peperoncini stagione 2019

Marzo, giorno 20

  • Temperatura diurna: 20°C
  • Temperatura notturna: 10°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite.
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.8
  • Concime: Plagron Terra Grow

Consigli di coltivazione:

  • Aspettate se la notte non avete modo di coprire le piantine con un telo protettivo. Per non avere pensieri, minime di 13-15 gradi sono le ideali.
  • Dopo il trapianto e l’irrigazione teniamo ben areata la terra in superficie per evitare formazione di muffe o marciume. La notte fa ancora freddo, l’umidità sale tanto ed evitare ristagni è obbligatorio. E’ sufficiente smuovere la terra in superficie per una profondità di circa 2cm e non lasciare acqua nei sottovasi.
  • Utilizzare acqua lasciata riposare almeno 24 ore prima di irrigare. Sembra una cosa molto banale ma non lo è. Previene da diversi problemi durante tutta la coltivazione, senza calcare la pianta cresce meglio! Riempire l’innaffiatoio prima di riporlo è una buona tecnica.
  • Per le piante cresciute da seme il concime in questo periodo non è necessario. Un livello eccessivo di EC potrebbe bruciare le piccole piantine di peperoncino e mandare tutti i nostri sforzi nell’umido. La maggior parte dei substrati a base di terra ha nutrimento per almeno il primo mese delle nuove piantine viste le esigenze di nutrimenti molto limitate. Evitare di concimare in questo momento se sul sacco di terra trovate scritto “fertilized” o un valore di EC superiore a 0.6. Leggere le informazioni sulla confezione di vendita resta sempre la scelta migliore. Scegliere una terra molto concimata non è l’ideale per iniziare con piantine così piccole.
  • Per le piante svernate il concime in questa fase va dato a dosi dimezzate. La pianta dopo la dormita invernale inizia a rivegetare ed avrà molto probabilmente le foglie gialle. Usare metà di quanto riportato sulla confezione di qualsiasi concime intendiate usare.


Chilli Focus 1 Lt – Grow Technology


Prezzo:EUR 7,25 EUR Disponibile
buy now

Foto peperoncini:

Marzo, giorno 29

  • Temperatura diurna: 17°C
  • Temperatura notturna: 8°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite.
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.8
  • EC del terreno 1,4
  • Concime: Plagron Terra Grow

Consigli di coltivazione:

  • Il colpo di coda “invernale” delle ultime notti ha lasciato praticamente ferme le piantine di peperoncino. Per sicurezza ho coperto il tutto con un telo protettivo al calar del sole.
  • Ho innaffiato con la sola aggiunta di uno stimolatore per radici. Dalla mia esperienza personale posso confermare che un vaso da 25 litri si riempie completamente di radici in 1 mese e mezzo circa. Senza stimolatore circa 3 mesi. Una pianta con radici vitali e ben sviluppate sarà una pianta con una marcia in più durante il periodo di fioritura.
  • NIENTE FERTILIZZANTI.

Plagron Power Roots 100ml


Prezzo:EUR 13,00 EUR Disponibile
buy now

Foto peperoncini:

Aprile, giorno 13

  • Temperatura diurna: 15°C
  • Temperatura notturna: 7°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite.
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.8
  • EC del terreno 1,3
  • Concime: Plagron Terra Grow

Consigli di coltivazione:

  • Il freddo non molla, ho coperto il tutto con un telo protettivo fino a miglioramento previsto non prima di 7 giorni.
  • Ho inumidito la superficie del terriccio con uno spruzzino a pressione molto pratico anche per nebulizzare sulle foglie degli antiparassitari. Rispetto a quelli a “pistola” in pochi secondi nebulizzo 3 metri di “prato di foglie” senza problemi.
  • NIENTE FERTILIZZANTI.
  • Piccolo spazio alle Sedum Palmeti, piante grasse molto resistenti. Sono perenni, ne ghiacciate ne caldo estremo le hanno segnate in questi 3 anni nelle fioriere da ringhiera. Hanno gradito la prima concimazione e mi hanno restituito una fioritura intensa.

Foto peperoncini e di sedum palmeti:

Maggio, giorno 19

  • Temperatura diurna: 13°C
  • Temperatura notturna: 7°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite.
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.8
  • EC del terreno 1,5
  • Concime: Plagron Terra Grow + Root

Consigli di coltivazione:

  • Nell’inizio di primavera più freddo degli ultimi 30 anni (fonte ansa), pare assurdo ma al 19 Maggio abbiamo gli stessi valori del precedente aggiornamento del 13 Aprile!
  • I giorni caldi ci sono stati, diciamo almeno nelle ore centrali dove il sole in assenza di nuvole scalda.
  • Purtroppo una piantina Bhut Jolokia ha pagato caro questo freddo notturno, in settimana sceglierò quale delle riserve passa in prima squadra 🙂
  • Sto coprendo ancora nelle notti più fredde con il telo.
  • Tengo la terra smossa in superficie per dare la massima ossigenazione alle radici.

Maggio, giorno 26

  • Temperatura diurna: 22°C
  • Temperatura notturna: 15°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.8
  • EC del terreno 1,5
  • Concime: Plagron Terra Grow + Root

Consigli di coltivazione:

  • Finalmente caldo! Dopo un’avvio lento la Primavera ha iniziato a farsi vedere.
  • Sostituita la piantina di Bhut Jolokia con una sorella proveniente dagli stessi semi e cresciuti nella mia grow box. Sarà oggetto di confronto con le altre tra qualche settimana.
  • Ho effettuato una Sarchiatura del terreno per arieggiare le radici.
  • Aggiunte 2 piantine di fragole 4 stagioni cresciute da semi presi da frutti freschi. Effettuata pacchiamatura con fibra di cocco grossa.

Giugno, giorno 2

  • Temperatura diurna: 25°C
  • Temperatura notturna: 15°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.8
  • EC del terreno 1,2
  • Concime: Plagron Terra Grow + Root

Consigli di coltivazione:

  • Le piantine iniziano a “mangiare”. La fertilizzazione del terreno cala sempre più velocemente e questo è il segno che abbiamo lavorato bene sull’apparato radicale.
  • Il caldo inizia a far accartocciare un po le foglie ma è normale se resta limitato e non lascia bruciature.
  • In caso fosse necessario, se avete piantine piccole e delicate, durante le ore più calde basta coprire o portarle in ombra.
  • Controllate giornalmente il terreno, le irrigazioni con il caldo aumentano, soprattutto se stato usando vai piccoli.
  • Non irrigare ancora con concime se abbiamo usato terreno fertilizzato. Un eccesso in questo periodo comprometterebbe l’intera vita della pianta.

Giugno, giorno 8

  • Temperatura diurna: 28°C
  • Temperatura notturna: 18°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.9
  • EC del terreno 1,6
  • Concime: Plagron Terra Grow + Root

Consigli di coltivazione:

  • Ho dato un po di fertilizzante liquido per arrivare ad avere un EC di circa 1.6. In parole facili circa 1 ml a litro.
  • Ho legato le piante per evitare inconvenienti con il vento e crescita.
  • Ho rimosso foglie e piccoli getti sotto la famosa “Y”, cosi da far crescere la pianta senza inutili rametti inferiori che darebbero pochissimi peperoncini ma esporrebbero a malattie, funghi e molto altro, inutilmente.

Giugno, giorno 15

  • Temperatura diurna: 30°C
  • Temperatura notturna: 20°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.9
  • EC del terreno 1,2
  • Concime: Plagron Terra Grow + Root

Consigli di coltivazione:

  • L’importanza della potatura. Definirei cosi questa settimana di coltivazione sul balcone. Le piante iniziano a prendere forma.
  • Controllate se è necessario irrigare semplicemente sollevando il vaso, il peso rende bene l’idea e vi aiuterà a capire quando farlo. Non annegare le piante è molto importante ed è l’errore che vedo fare più spesso.
  • Ho irrigato con sola acqua per evitare che l’eccessiva evaporazione crei problemi nei nutrimenti (che controllo con il sensore nel terreno).
  • La crescita vegetativa è nel pieno e molto rigogliosa avendo fatto sviluppare molto bene le radici con il Root Plagron.
  • Mercoledì sera ho dato per via fogliare il CannaCure (link amazon), stimolatore della crescita e soprattutto ottima barriera contro i parassiti . Prevenire è meglio che curare, soprattutto perchè la crescita è veramente esplosiva ed in piena salute, un piacere anche per gli occhi.

Giugno, giorno 23

  • Temperatura diurna: 32°C
  • Temperatura notturna: 20°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.9
  • EC del terreno 1,5
  • Concime: Plagron Terra Grow + Terra Bloom + Root

Consigli di coltivazione:

  • Caldo ed umidità hanno dato una bella spinta alle piantine, le foto parlano da sole.
  • Ho legato dei rami per contenere e dare forma alle piante.
  • Ho irrigato dando sia il plagron grow che il plagron bloom, per dare un ulteriore spinta verso la prima fioritura.
  • Dopo il trattamento preventivo contro gli insetti e parassiti le piante sono in perfetta forma. Il CannaCure (link amazon) si riconferma ogni anno come il miglior aiuto per una pianta sana e produttiva.

Luglio, giorno 14

  • Temperatura diurna: 32°C
  • Temperatura notturna: 20°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.9
  • EC del terreno 1,6
  • Concime: Plagron Terra Grow + Terra Bloom

Consigli di coltivazione:

  • Ho legato e potato dei rami più piccoli per far tenere una forma “da vaso” alle piante, non facendole allargare troppo.
  • Ho iniziato ad aumentare il plagron bloom per aiutare la fase di prima fruttificazione.
  • Fate attenzione con il caldo a non usare troppo concime. Il sole tende a far evaporare l’acqua prima che la pianta l’assorba, lasciando solo le sostanze nutritive che potrebbero creare problemi di eccessi. Irrigate con sola acqua se notate problemi alle foglie.
  • Primi inizi di peperoncini sui Carolina e Habanero, l’ibrido invece ne ha già 2 quasi maturi, nel prossimo aggiornamento dell’articolo penso di raccoglierli.
  • Si vede chiaramente guardando le piantine come lo svernare una pianta velocizzi il raccolto l’anno successivo di almeno un mese!

Luglio, giorno 28

  • Temperatura diurna: 29°C
  • Temperatura notturna: 20°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.9
  • EC del terreno 1,6
  • Concime: Plagron Terra Grow + Terra Bloom + Green sensation

Consigli di coltivazione:

  • Ho iniziato ad innaffiare con il green sensation. Questo prodotto dovrebbe far la differenza rispetto agli anni passati, vedremo come si comporterà nelle prossime settimane.
  • L’ibrido si è ripreso bene dal colpo di calore preso l’altro giorno. Per ringraziarmi delle cure mi ha regalato un ottimo peperoncino rosso maturo, lo assaggeremo in settimana.
  • Ho tagliato le “punte” dei rami più alti, questo per favorire una crescita ancor più vigorosa nelle prossime 2 settimane. Questa tecnica aiuta anche a limitare i problemi di altezza ed ingombro. Per chi non conoscesse queste tecniche lascio il link all’articolo che spiega come fare una corretta potatura.
  • Il caldo ha dato una tregua ma l’allegagione è stata bassa. Con le temperature di 35 gradi per diversi giorni le piante hanno sofferto.
  • Le cure preventive contro afidi o altri parassiti sta dando il suo risultato. Nessun infestante presente sulle piante. Sono molto contento.
  • Le foto non sono ritoccate, i colori sono reali. ( le trovate ad alta risoluzione sul nostro canale telegram).

Agosto, giorno 2

  • Temperatura diurna: 34°C
  • Temperatura notturna: 25°C
  • Esposizione Sud-Est
  • Vasi: 25 Litri / Pianta
  • Substrato: 50% Terra Plagron all mix, 40%cocco plagron e 10% perlite
  • Irrigazione: Acqua del rubinetto con ph regolato a 5.9
  • EC del terreno 1,6
  • Concime: Plagron Terra Bloom + Green sensation

Consigli di coltivazione:

  • Settimana disastrosa, 2 temporali ed una tromba d’aria hanno ripulito quasi totalmente le piante. Si sono salvati pochi fiori protetti e piccoli primi peperoncini anche loro in posizione riparata.
  • Il plagron green sensation penso mi abbia aiutato durante questi eventi meteorologici estremi, i rami e le foglie sono visibilmente più “spessi” e resistenti.
  • EC del terreno a 1.6, nessun eccesso di fertilizzante. Per evitarlo, visto il caldo e l’evaporazione, ho alternato 2 irrigazioni di sola acqua a ph regolato ad una con fertilizzante.

Agosto, giorno 18

  • Temperatura diurna: 28°C
  • Temperatura notturna: 22°C
  • Irrigazione: Acqua PH 6
  • EC del terreno: 1,8
  • Concime: Plagron Terra Bloom + Green sensation 1ml

Consigli di coltivazione:

  • Sono stato assente 2 settimane affidandomi all’irrigazione automatica ed ai santi per non far venire un’altro tornado…mi è andata bene.
  • Le piante sono in ottima salute e sono finalmente iniziati a vedersi i peperoncini.
  • Ennesima settimana di caldo torrido in arrivo, vedremo come reagiranno ora che sono molto più resistenti.

Settembre, giorno 8

  • Temperatura diurna: 25°C
  • Temperatura notturna: 18°C
  • Irrigazione: Acqua PH 6
  • EC del terreno: 1,8
  • Concime: Plagron Terra Bloom + Green sensation 1ml

Consigli di coltivazione:

  • Il caldo ha ufficialmente mollato la morsa e le piante ne hanno giovato.
  • Avendo solo varietà Chinense non mi aspettavo certo di raccogliere ad inizio Agosto, ma sono lo stesso in ritardo per colpa della pazza estate 2019.
  • Ho iniziato ad aumentare la fertilizzazione con prodotti per la fioritura, il risultato si vede. Piante in ottima salute e foglie di un bel verde.
  • La prevenzione con prodotti specifici contro le infestazioni hanno fino ad adesso funzionato alla perfezione.

Settembre, giorno 14

  • Temperatura diurna: 25°C
  • Temperatura notturna: 15°C
  • Irrigazione: Acqua PH 6
  • EC del terreno: 1,7
  • Concime: Plagron Terra Bloom + Green sensation 1ml
  • Una pianta in test con Aptus All-InOone (i frutti delle foto sono i suoi)

Consigli di coltivazione:

  • Le temperature serali sono calate in questi giorni e qualche insetto parassita ha iniziato a rintanarsi sotto le foglie.
  • Ho dato per sicurezza canna cure e rimosso le foglie colpite.
  • Si inizia a raccogliere qualcosa, speriamo non ci faccia altri scherzi il meteo.

telegram-peperoncini.top_

Unisci al nostro canale Telegram per vedere le immagini ad alta risoluzione e contenuti inediti: Canale Telegram Peperoncini.top


Attrezzi per Giardinaggio







Articoli Simili

10 Commenti

    1. Ciao e soprattutto buona Pasqua.
      Purtroppo il freddo tardivo è sempre un problema. Ora dovrebbe essere finito del tutto e la piantine superstiti inizieranno a crescere bene se non hanno altri problemi.

  1. Ciao, ho scoperto ora il tuo sito ! Figata!
    potresti darmi consigli sulla quantità d’acqua da dare a due piante in vaso 60x 40 x30 ?
    Sono due piante nello stesso vaso, stanno mettendo tanti fiori ma ho paura della cascola prima dell’allegagione.
    Grazie in anticipo e buona giornata.
    P.S. Sarebbe possibile allegare delle foto?

    1. Ciao, hai un vaso da circa 70 litri, se metti 2-3 piante al massimo non hai problemi. Il mio vaso grande ha quelle dimensioni e beve circa 12 litri ogni 4-5gg con 2 piante. Non esposto al sole dopo le 13.

      1. Allora, premetto che qua al Nord il sole di Maggio non e’ praticamente arrivato, quindi le due piante sono letteralmente “esplose” in crescita in queste due settimane.
        Sono un neofita, quindi non conosco bene questo mondo e nemmeno possiedo le conoscenze adatte, ma credevo che le piante andassero irrigate una volta ogni due o tre giorni ( rischio cascola) e che dovessero essere esposte al sole ( il balcone dove dimorano e’ esposto a Sud/ Sud Ovest, praticamente il sole spunta alle 10 di mattina e sparisce per le 20).
        Ok, non ci capisco una mazza, ehehehe!

      2. Premetto che sono un neofita,e tenendo conto che qui al nord Maggio e il suo sole non sono stati per nulla presenti, quindi le piante sono letteralmente esplose in crescita, in queste due settimane, con fioritura massina in questa settimana. Io credevo che si dovesse irrigare ogni 2/3 giorni senza eccedere, rischio cascola, mentre tu mi stai dicendo di irrigare ogni giorno con due litri di acqua,.
        le piante sono esposte a Sud/ Sud Ovest e il sole spunta per le 10 di mattina e sparisce completamente alle 20. Scusa non ci sto capendo più nulla! sapresti consigliarmi dei prodotti per migliorare la fioritura e in seguito la fruttificazione.
        per ora 17 Luglio fiori tanti ma frutti nemmeno uno…
        grazie, a presto

        1. Pensa che l’ultima irrigazione risale a Sabato scorso, ma sinceramente fino ad oggi non ho riscontrato segni evidenti di disidratazione e carenza idrica nelle piante, infatti poco fa mi sono permesso con molta cautela di irrigarle con un litro o poco piu’ di acqua, sempre con la paura di un’eccessiva quantita’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close