Coltivare il peperoncino

Come velocizzare la maturazione dei peperoncini piccanti

peperoncini come farli diventare rossi prima

Molti di voi sicuramente si saranno trovati nella necessità di sapere come accelerare la maturazione dei peperoncini piccanti.

Stesso problema potreste averlo se avete messo le piante in un posto non proprio esposto al sole come richiederebbe invece il peperoncino. Questo metodo è altrettanto utile nelle condizioni dove per colpa di temperature in forte calo nel mese di raccolta o per colpa di infestazioni di afidi o altri tipi di parassiti.


Dopo tutta la stagione estiva passata a coltivare peperoncino piccante, anticipare la raccolta  è sempre un qualcosa che sconsiglio a chi vuole godere a pieno della piccantezza e sapore del peperoncino. Raccogliere peperoncini verdi, non ancora maturi, sarebbe un vero peccato.

Chi si è cimentato almeno una volta nella coltivazione ricorderà benissimo che dalla fioritura dei peperoncini piccanti alla loro completa maturazione, le catastrofi sono sempre dietro l’angolo. Afidi, insetti, clima non proprio caldo sono gli avvenimenti peggiori che, nostro malgrado, costringono a forzare la maturazione del peperoncino piccante.

Presupposto base è quello che abbiate seguito le guide: Come coltivare peperoncini  La pianta di tagete come limitare le infestazioni e concimare peperoncini piccanti 

Se fatto tutto alla lettera però vi trovaste in difficoltà e dovete anticipare la raccolta, quello che vi serve è il RIPEN. (link amazon)

Come accelerare la maturazione dei peperoncini piccanti

Di seguito riporto quanto scritto sull’etichetta e dichiarato dalla casa produttrice:

Ripen è un fertilizzante di fine fioritura, chiamato anche “soluzione di forzatura”. È formulato in particolare per accelerare la maturazione delle piante e per migliorarne il tenore in principi attivi.
È una miscela di sali minerali e di tamponi dosati con grande minuziosità dai nostri ricercatori. In effetti, in questa fase della crescita, la precisione è della più grande importanza dato che la pianta, essendo alla fine della sua vita, è spesso indebolita e la sua capacità d’assimilazione è ben inferiore a quella della fase di crescita.

Ripen agisce su diversi livelli

  • Invia alla pianta un segnale forte per farle sapere che è in fin di vita. Lei reagisce con una fioritura e una fruttificazione accelerate nello sforzo di riprodursi prima di morire.
  • Forza la pianta ad aumentare le sue difese e di conseguenza i suoi principi attivi.
  • Fornisce alla pianta tutti gli ioni minerali che le saranno necessari durante il suo ultimo sforzo di riproduzione.
  • Nel caso la pianta abbia accumulato dei nitrati o degli oligo-elementi l’aiuta durante la metabolizzazione di questi residui, migliorando così il gusto del raccolto.

 

Questo è un fertilizzante multiuso

  • Permette di portare a termine rapidamente un raccolto prima che si rovini nel caso di fine stagione umida e fredda.
  • In serra o all’interno, permette d’armonizzare la fine del ciclo e di portare a termine più rapidamente la maturazione delle piante più tardive.
  • Nel caso di duro attacco da parte di germi patogeni o insetti, permette d’accelerare il ciclo e di ottenere un raccolto prima che le piante vengano distrutte.
  • Infine, permette di aumentare il tenore in principi attivi delle piante medicinali, aromatiche e culinarie.

Applicazione:

Diluire il  Ripen in acqua con pH adattato (tra 5,5 e 6,5)

In Terra: 4-5 ml/L – EC = 1,8 – 2,2  (1 annaffiatura ogni 2)

Ripen è un acido, abassarà il pH della vostra soluzione. Versatelo nell’acqua prima di aggiustare il livello di pH

 

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close