Varietà di peperoncino

Dragon’s Breath peperoncino più piccante al mondo 2018


Il Dragon’s Breath ha spodestato  carolina reaper dal primo posto tra i peperoncino più piccante al mondo!

Dragon’s Breath, in italiano “fiato del diavolo“, è il nome del peperoncino più piccante sviluppato da uno chef Inglese (Smith, 53 anni). Forse troppo triste per la brexit!

La frase “piccante da morire” ora è più che mai vera. La sua piccantezza infatti è talmente elevata che potrebbe portare alla morte. Il suoi oli naturali sono infatti pensati per scopi medici e non utilizzabili in cucina.

 

E’ risaputo ormai che la capsaicina ha dei benefici, ed abbiamo imparato a fare cerotti antinfiammatori e creme antinfiammatorie. Questo peperoncino per questi scopi è perfetto!

Essendo certe persone allergiche alle anestesie, questo consente di realizzare un prodotto simile ed altrettanto valido che permette di anestetizzare pelle e tessuti sottostanti.

dragon breath pianta ramo foglie

Dragon’s Breath:

Il peperoncino in oggetto  raggiunge i 2.480.000 sulla scala di Scoville, valore superiore ai 1.8-2.2 milioni  del Carolina Reaper.

Consigli sull’uso e non solo:

Questo livello così alto di capsaicina potrebbe causare uno shock a chi dovesse ingerirlo, bruciandogli le vie respiratorie, irritandole e con il rischio di ostruirle. (non proprio quello che un mangiatore di peperoncino vorrebbe che succedesse).

Per farvi capire meglio la sua pericolosità basta dire che lo spray al peperoncino in uso alla polizia Americana raggiunge “solo” i 2.000.000 sulla scala di Scoville.

Il Fiato del Drago ha una “potenza” così  pericolosa che va conservato in un contenitore speciale. Almeno così è riportato nell’articolo originale, proveremo sul campo questa dichiarazione appena sarà possibile coltivarlo… non nascondo la mia estrema curiosità.

 

 

Articolo originale in inglese sul Daily post

 

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close

Utilizzando il sito accetti l'uso dei cookie. I cookie sono utili per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Per maggiori dettagli consulta la cookie policy. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi